L'AMBIENTE PREPARATO

Il nido Montessori non è solo “assistenza” e “cura” del bambino ma è un “ambiente preparato” per rispondere al suo bisogno di espandere le proprie forze ed energie vitali, cioè alle sue necessità di sviluppo senso/motorio/percettivo, affettivo e comunicativo, nel rispetto del suo metodo operativo e di pensiero.


Caldo, sereno e accogliente, è pensato innanzitutto per ridurre al minimo l’impatto del distacco dei piccolissimi dalla figura materna e per agevolare l’ambientamento progressivo dei piccoli. La struttura e la disposizione degli spazi, nonché degli oggetti, sono pensate, organizzate e preparate per stimolare le attività vitali del bambino tipiche di questo periodo sensitivo e modulate sulle varie fasi d’età. Gli arredi, a misura dei bambini, sono pensati e disposti non per intrattenerli ma per essere essi stessi strumenti per il movimento autonomo e per attività finalizzate e costruttive. Infatti:

  • i lettini non servono solo per riposare ma, posti a livello del pavimento, stimolano e favoriscono l’auto locomozione da svegli e il gattonare;

  • le scalette di legno, sbarre di legno alle pareti, anelli a cui aggrapparsi, etc., favoriscono e stimolano i movimenti autonomi per il rafforzamento della muscolatura di braccia e gambe;

  • i bassi scaffali di legno non servono solo per esporre gli oggetti, ma favoriscono e stimolano i movimenti autonomi del corpo e della mano, in particolare l’afferrare, e la loro distanza dal bambino aumenta in base al graduale sviluppo corporeo per stimolare l’auto locomozione;

  • i tavolini e le sedioline di legno non sono solo proporzionati ma anche stabili e al contempo leggeri, perché non servono solo per svolgere le attività, ma possono essere trasportati dai più grandicelli quando si cambia attività e la loro leggerezza favorisce l’autocontrollo del movimento perché se urtati si spostano;

  • al posto dei seggioloni, che implicano il movimento dell’adulto e la posizione stazionaria del bambino, l’angolo-pranzo è arredato con tavolini e sedioline per favorire il movimento autonomo del bambino. Tutte le stoviglie sono proporzionate ma vere, cioè in ceramica, vetro, metallo. Il momento del pranzo è molto importante nel Montessori perché non è finalizzato solo al nutrimento ma all’acquisizione di precise abilità nel coordinare il movimento finalizzato.

Tutti gli altri arredi (spogliatoio, poltroncine, angolo della lettura, lavandino, armadietto per le pulizie, etc.) sono pensati e disposti per favorire il movimento autonomo e la libera scelta dell’attività da parte del bambino.

L’attenzioni sui materiali

Poiché i programmi dei nidi Montessori si basano su esercizi finalizzati a stimolare movimenti diretti verso scopi costruttivi gli oggetti e i materiali che l’ambiente propone al bambino sono studiati per suscitare il suo interesse.

Gli oggetti proposti ai piccolissimi stimolano in particolare l’afferrare (progressi nella cognizione sociale) e il gattonare (progressi in campo fisico e sociale, rappresentazione di sé e dello spazio, percezione della profondità, senso di sé come agente) fino all’acquisizione della posizione eretta ed alla deambulazione autonoma. Per i più grandicelli vengono proposti i materiali per gli esercizi di vita pratica, per prendersi cura di sé e dell’ambiente (spazzare, spolverare, lavare, stendere, spazzolare, apparecchiare, travasare, allacciare, tagliare, incollare, etc.).

Questi esercizi, che i bambini svolgono sempre con grande impegno e gioia, sono ritenuti nel Montessori della massima importanza in quanto tutto il corpo viene messo al servizio della mente per ottenere un risultato significativo. Inoltre, servono ad imparare a compiere una serie di azioni in sequenza e a sviluppare l’abilità di concentrarsi sul compito da svolgere. Quello della concentrazione è un principio cardine del Montessori per la sua valenza non solo cognitiva, come generalmente si valuta, ma “terapeutica” (vedi Casa dei Bambini). L’ambiente propone anche i primi materiali di sviluppo sensoriali (Torre rosa, Blocco 1 degli Incastri Solidi, Scala Marrone, Tavolette dei colori) e culturali, che saranno poi utilizzati, nella serie completa e con modalità precise.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti